POLITICA DELLA QUALITA’ E DELLA SICUREZZA ALIMENTARE – SOSTENIBILITA’ E AMBIENTE

La Direzione aziendale ha attuato un programma di interventi per migliorare ulteriormente il proprio Sistema aziendale qualità e sicurezza alimentare, ambiente e salute e sicurezza sul lavoro, basandosi sugli standard internazionali:
British Retail Consortium Versione 7 e International Food Standard Versione 6.1 e UNI EN ISO 9001:2015

UNI EN ISO 14001, in tema ambientale

BS OHSAS 18001:2007, in tema di sicurezza sul lavoro

Le attività rientrano in un progetto unico inerente lo sviluppo della cultura della qualità e della sicurezza alimentare che coinvolge non solo tutti gli operatori interni ma anche gli stakeholders aziendali, al fine di approfondire la conoscenza e la consapevolezza di tutti coloro – all’interno della struttura organizzativa ed all’esterno, soci, clienti, fornitori – che hanno influenza sulla qualità del prodotto aziendale e sulla soddisfazione dei clienti.

Prioritario è il coinvolgimento dei soci produttori nel perseguimento di obiettivi comuni, quali l’applicazione alle tecniche colturali dei principi di buone pratiche di coltivazione.

Cogliamo l’occasione per comunicare l’impegno aziendale verso la sostenibilità, intesa come “processo di cambiamento tale per cui lo sfruttamento delle risorse, la direzione degli investimenti, l’orientamento dello sviluppo tecnologico e i cambiamenti istituzionali siano resi coerenti con i bisogni futuri oltre che con gli attuali” (Rapporto Brundtland, Commissione mondiale sull’ambiente 1987).

Abbiamo, infatti, avviato le attività di certificazione secondo lo standard Equalitas, che prevede un approccio integrato alla sostenibilità secondo i tre pilastri:

  • sociale, capacità di creare ricchezza per sé e per la comunità, lavoro, investimenti
  • ambientale, capacità di rispettare i diritti umani e del lavoro, salute e sicurezza
  • economico, capacità di mantenere la riproducibilità delle risorse

e la condivisione dell’impegno con tutti gli attori della filiera vitivinicola.

Nello specifico, si ribadisce l’impegno verso i propri dipendenti, ai quali si garantisce la promozione di uno standard di vita dignitoso e di un piano di crescita nel tempo.

Mission

  • focalizzare la propria attenzione sul cliente e sulle sue esigenze, coinvolgendo attivamente le altre parti interessate – soci, dipendenti, fornitori, produttori
  • migliorare continuativamente l’efficacia del Sistema di gestione della qualità e della sicurezza alimentare, rispettando la normativa sulla sicurezza e salubrità del prodotto e l’implementazione del Piano di autocontrollo igienico Haccp aziendale
  • rispettare la normativa sulla sicurezza sui luoghi di lavoro
  • applicare e rispettare principi di sostenibilità previsti dallo standard Equalitas
  • rispettare la normativa sulla tutela ambientale, prevenendo ogni tipo di impatto sull’ambiente e razionalizzare i consumi di risorse naturali
  • rispettare i principi di etica del lavoro
  • identificare, mitigare e monitorare possibili sorgenti di contaminazioni dei cibi intenzionali, tutelando le derrate alimentari da atti intenzionali di contaminazione o manomissione

A seguito di un’attenta analisi effettuata in azienda alla luce anche del contesto in cui opera e degli stakeholders, sono stati individuati, area per area, gli obiettivi di seguito enunciati.

Il raggiungimento e mantenimento di questi obiettivi sarà costantemente perseguito attraverso attività di formazione ed informazione del personale a tutti i livelli, anche in tema di sicurezza alimentare. Gli obiettivi definiti per aree/reparto sono descritti nel documento Obiettivi aziendali dalla Direzione e diffusi a tutto il personale dipendente.

Area Qualità e Sicurezza Alimentare

Obiettivi

  • Soddisfare i clienti, in termini di velocità e completezza del servizio offerto e nell’ottica dell’aumento/consolidamento delle quantità di prodotto venduto
  • Garantire la produzione di vini conformi ai requisiti qualitativi e legali (a livello comunitario, nazionale, regionale, locale), alle normative volontarie sottoscritte ed alle specifiche definite mediante attuazione dei processi di lavorazione pianificati
  • Migliorare l’efficacia del Sistema di gestione della qualità e della sicurezza alimentare perseguendo gli specifici obiettivi prestabiliti
  • Mantenere elevati i livelli di attenzione, motivazione, formazione e professionalità sulle tematiche ambientali, di qualità, di igiene e sicurezza sul lavoro in ogni collaboratore

Area Ambiente

Obiettivi

  • condurre tutte le attività secondo modalità che proteggano e salvaguardino l’ambiente,
  • rispettare tutte le leggi e i regolamenti ambientali applicabili, nonché mantenere attive procedure documentate per il costante aggiornamento legislativo;
  • assicurare che ogni dipendente sia consapevole delle proprie responsabilità ambientali e ne tenga conto nello svolgimento dell’attività lavorativa giornaliera;
  • mettere in atto forme di comunicazione interna ed esterna e dichiarare esternamente il suo impegno ambientale.

Area Sostenibilità

Obiettivi

  • controllo accurato dell’intero ciclo di produzione in una logica che preserva e valorizza il paesaggio in un processo integrato e sicuro per l’ambiente, socialmente equo ed economicamente sostenibile, e di conseguenza implementare e certificare Equalitas secondo la tempistica definita
  • garantire ai propri dipendenti diritti e remunerazioni che diano evidenza della promozione di uno standard di vita dignitoso e di un piano di crescita in termini di retribuzioni, equità delle stesse, livelli salariali, loro composizione, modifiche intervenute nel tempo compatibile con lo sviluppo economico dell’azienda stessa
  • garantire ai soci Produttori assistenza agronomica e supporto nelle scelte colturali, remunerazioni delle uve conferite in linea con un percorso di crescita continuo.

Il raggiungimento e mantenimento di tutti gli obiettivi sarà costantemente perseguito attraverso attività di formazione ed informazione del personale a tutti i livelli, anche in tema di sicurezza alimentare. Gli obiettivi definiti per aree/reparto sono descritti nel documento Obiettivi aziendali dalla Direzione e diffusi a tutto il personale dipendente.

La Direzione aziendale si assume il compito di rendere disponibili le risorse necessarie per raggiungere gli obiettivi aziendali termini di:

  • qualità e sicurezza alimentare e legalità, produrre alimenti in modo sicuro in conformità coi requisiti degli standard BRC/IFS e per implementare il piano per la sicurezza alimentare basato sull’HACCP, coinvolgendo tutti i collaboratori nel miglioramento continuativo.
  • ambiente
  • sostenibilità

In tale ottica, si impegna a

  • rendere nota e compresa la presente politica, diffusa a tutti i livelli dell’organizzazione ed è resa accessibile al pubblico
  • mantenere un programma di sensibilizzazione e formazione dei dipendenti avviato negli anni scorsi, anche in tema di sicurezza e salubrità dei prodotti conferiti e salute e sicurezza sul lavoro
  • definire gli obiettivi aziendali specifici da conseguire e, alla luce dei risultati raggiunti, riesaminare annualmente la presente politica e gli obiettivi specifici definiti.

La Direzione aziendale provvederà ad adeguare alle esigenze del Responsabile Qualità, Responsabile Sostenibilità e Ambiente i mezzi, il personale e il relativo addestramento e chiede a tutti i dipendenti ampia collaborazione per l’attuazione di questo progetto

Tutto il personale, le ditte esterne, i collaboratori ed i visitatori, vengono informati e coinvolti al fine di operare in accordo alla presente Politica che è divulgata a tutti e disponibile per il pubblico sul sito aziendale.

La rendicontazione annuale delle attività svolte in materia di sostenibilità, gli obiettivi raggiunti ed i miglioramenti programmati saranno riportati nel Bilancio sociale comunicato agli stakeholders mediante pubblicazione sul sito aziendale.

Manduria, 15 gennaio 2018

DOCUMENTO ETICO

La Direzione dell’Azienda considera elemento fondamentale l’attenzione ed il rispetto delle buone pratiche etiche, in particolare sono realizzate misure volte a:

  1. assicurare il rispetto dei diritti dei lavoratori;
  2. consentire ai lavoratori la possibilità di fare segnalazioni o di esprimere suggerimenti attraverso la compilazione di un modulo anonimo;
  3. mettere a disposizione dei lavoratori un apposito questionario volto a monitorare il clima aziendale e la soddisfazione del personale;
  4. evitare discriminazioni nelle assunzioni sui luoghi di lavoro;
  5. stipulare regolari contratti di lavoro;
  6. rispettare le esigenze dei lavoratori connesse a pratiche culturali o religiose (abbigliamento – fermo restando le misure di sicurezza igienico sanitarie e di sicurezza sul lavoro – o alimentazione), con possibilità, tenendo conto delle esigenze aziendali, di osservare le diverse festività religiose;
  7. garantire le pari opportunità e il lavoro dei giovani, assicurando una distribuzione delle mansioni operative e di direzione del personale tra dipendenti di genere diverso ed età diversa;
  8. stipulare assicurazioni contro gli infortuni;
  9. pianificare attività di formazione del personale;
  10. adottare strumenti di welfare aziendale per il personale (spese mediche attraverso adesione a fondi integrativi e convenzioni con scontistica e precedenza nelle prenotazioni con istituti di cura privati, congedi parentali, prestiti);
  11. adottare iniziative volte a favorire buone relazioni con la comunità locale.

Il presente documento definisce gli impegni e gli obblighi in conformità allo “Standard Equalitas”.

L’azienda, infatti:

  • si impegna ad applicare lo standard Equalitas in tutte le sue parti e a garantirne la conformità.
  • si impegna ad effettuare delle verifiche interne previste nell’ambito del sistema di autocontrollo, a prevedere delle verifiche da parte di enti di certificazione privati ed a fornire ai richiedenti tutti i dati e la documentazione necessari ad accertare il rispetto di quanto dichiarato con la stipula del presente documento;
  • si assume la piena responsabilità rispetto alla veridicità delle informazioni fornite e alle conseguenze derivanti da dichiarazioni mendaci. Saranno presi provvedimenti nei confronti dei membri che non agiscano in conformità al disciplinare una volta sottoscritto;
  • si impegna a conservare tutta la documentazione per almeno 10 anni, salvo quanto definito per singoli documenti nella documentazione aziendale.

L’azienda inoltre dichiara:

  • di non avere in corso procedimenti giudiziari relativi a contestazioni rispetto a norme cogenti e a violazioni di leggi applicabili in relazione alla certificazione e al suo campo di applicazione;
  • di impegnarsi a comunicare eventuali sanzioni comminate dall’autorità pubblica in relazione ai temi di cui al presente standard (es. sicurezza sui luoghi di lavoro, ambiente, etica, aspetti finanziari etc.);
  • di assicurare la piena conformità a tutte le norme in materia di gestione ambientale, sicurezza sui luoghi di lavoro, regolarità dei contratti di lavoro;
  • di essere a conoscenza e applicare i requisiti di legge per la gestione dell’energia e dei carburanti oltre che per la gestione delle risorse idriche e dei rifiuti;
  • di conservare le valutazioni relative agli indicatori sulla biodiversità e le renda disponibili;
  • di applicare i piani di miglioramento definiti dall’azienda;
  • di partecipare a seminari/corsi di formazione promossi dall’azienda stessa;
  • di prendere tutti i provvedimenti necessari per consentire la corretta conduzione delle attività di valutazione previste nel presente regolamento;
  • di permettere al personale incaricato dall’OdC e al personale interessato l’accesso alla documentazione e alle registrazioni.

Sicurezza e salute dei lavoratori:

L’azienda è consapevole di tutti gli obblighi di legge in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro e ne garantisce la piena conformità.

L’azienda è certificata secondo le norme OSHAS 18001:2007.

La gestione dei lavoratori e dei contratti:

L’azienda è consapevole rispetto a tutti gli obblighi di legge in materia di gestione dei lavoratori e dei relativi contratti.

Copia dei contratti è disponibile in azienda per la libera consultazione da parte dei lavoratori.

Lavoro Infantile

  • In azienda non si utilizza lavoro infantile
  • Sono presenti in azienda documenti e registrazioni relativi a tutti i lavoratori impiegati (identità, idoneità, età e condizioni contrattuali)
  • Nel caso in cui vengano impiegati adolescenti per motivi didattici o per formazione professionale (alternanza scuola lavoro), sono identificati dei tutor aziendali che si occupino del loro percorso, che abbiano competenze dimostrabili anche in materia di salute e sicurezza e che presentino un chiaro programma di formazione per il periodo del rapporto di lavoro.

Lavoro Forzato ed Obbligato

  • Sono applicati contratti di lavoro regolari sulla base del CCNL “agricoltura” relativamente agli operai, mentre in relazione al settore impiegatizio si applicano i CCNL quadri ed impiegati agricoli e CCNL dirigenti dell’agricoltura.
  • Sono presenti in azienda copie dei contratti di lavoro/assunzione per ciascun lavoratore, sottoscritte sia dal datore di lavoro che dal lavoratore stesso e contenenti le informazioni minime richieste per legge (identità delle parti, luogo di lavoro, data di inizio del rapporto di lavoro, durata, inquadramento, livello, qualifica, mansioni ed eventuale riferimento al CCNL applicato).
  • Le registrazioni delle retribuzioni indicano che il pagamento dell’intero ammontare del salario è effettuato allo specifico lavoratore.
  • Non vengono effettuate direttamente o indirettamente, attraverso altre organizzazioni che gli forniscono il lavoro, trattenute indebite sul salario o sulle indennità spettanti al singolo lavoratore.
  • I lavoratori sono a conoscenza delle modalità di recesso del rapporto di lavoro, e quindi consapevoli della libertà di licenziarsi qualora lo desiderino nonché dei compensi spettanti di diritto all’atto del licenziamento.

Libertà di associazione e contrattazione collettiva

  • L’azienda rispetta e garantisce il diritto dei lavoratori ad aderire e/o a formare sindacati, o di eleggere un rappresentante per la contrattazione collettiva con l’azienda. Sono presenti evidenze dell’eventuale elezione/nomina di rappresentante dei lavoratori e/o consiglio dei lavoratori con identificazione del nominativo della persona eletta/nominata.
  • L’azienda ha provveduto ad informare i lavoratori di apposita procedura specifica per consentire ai lavoratori stessi la possibilità di fare segnalazioni o di esprimere dei suggerimenti.
  • La procedura di segnalazione garantisce l’anonimato del lavoratore che effettua la segnalazione/suggerimento e indica le figure coinvolte nella risoluzione delle segnalazioni. La procedura contiene anche indicazioni sulla modalità di presa in carico da parte dell’azienda delle segnalazioni/suggerimenti pervenuti.

Discriminazione

L’azienda rispetta le esigenze dei lavoratori connesse a pratiche culturali o religiose (abbigliamento – fermo restando le misure di sicurezza igienico sanitarie e di sicurezza sul lavoro – o alimentazione), con possibilità, tenendo conto delle esigenze aziendali, di osservare le diverse festività religiose.

Orario Di Lavoro

  • Esiste un sistema di segnalazione trasparente degli orari di lavori (inclusi gli straordinari), applicabile ai lavoratori. Sono presenti in azienda le registrazioni relative agli orari di lavoro dei 24 mesi precedenti.
  • Le ore di lavoro, gli straordinari, le pause e i giorni di riposo sono documentate e in linea con quanto previsto dal CCNL.

Retribuzione

  • Il pagamento del salario e degli straordinari è documentato nelle buste paga, conformemente a quanto previsto per legge e, se applicabile, dal CCNL, e in coerenza con l’orario di lavoro e gli straordinari effettuati.
  • Il pagamento degli straordinari è chiaramente espresso in busta paga applicando le maggiorazioni previste dal CCNL.
  • Eventuali assenze (malattie, infortuni, ferie) e relativa giustificazione o deduzioni del salario (mensa, contributi previdenziali, assicurativi etc.) sono riportate chiaramente in busta paga e nel registro presenze.
  • L’azienda paga regolarmente i salari, che devono essere corrispondenti a quanto previsto dalle clausole contrattuali. I documenti relativi ad almeno 24 mesi precedenti la verifica devono mostrare pagamenti regolari a tutti i lavoratori.